Zambrone

Prodotti non sicuri, sequestri a Lamezia

Circa mille articoli per il bricolage, elettrici ed elettronici privi delle indicazioni obbligatorie e ritenuti pericolosi per la sicurezza e la salute della persona sono stati sequestrati in esercizi gestiti da cittadini di etnia cinese dagli agenti del Commissariato di polizia di Lamezia Terme nell'ambito di una serie di controlli amministrativi. A carico del titolare di una delle attività commerciale sono state elevate sanzioni amministrative per un importo di quasi 26 mila euro. Controllati anche sette esercizi di "Compro Oro", dieci esercizi commerciali, due esercizi pubblici con attività di intrattenimento musicale e tre punti per scommesse sportive. Nel corso delle attività svolte dall'Ufficio di Polizia amministrativa, sociale e dell'immigrazione del Commissariato, con l'ausilio del personale del Reparto prevenzione crimine Calabria di Vibo Valentia, sono state elevate cinque sanzioni amministrative per un totale di 8 mila euro.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie